Tag

, , , , , ,

la-linea_def2.jpg

L’arte può assumere tante forme..nel vero senso della parola…e in questo caso per avere “arte” basta che una linea bianca prenda forma su sfondo colorato; una linea che prende vita grazie ad una mano che di tanto in tanto compare per generare un non troppo simpatico omino che inveisce contro il suo creatore per ottenere ciò di cui ha bisogno a seconda dello sketch di volta in volta in questione.

La mano-creatrice che si diverte a combinarne di tutti i colori a questo Mr Linea (così era infatti originariamente chiamato il personaggio) è quella di Osvaldo Cavandoli, disegnatore che è diventato, con il suo cartone animato, espressione celeberrima del periodo simbolo dell’Italia del Boom economico.

La sua Linea, infatti diventa proprio in quel periodo famosa come testimonial delle pentole a pressione Lagostina, verso la fine degli anni Sessanta, ancora nel pieno fulgore dell’epopea pubblicitaria di Carosello.

Un commento a parte merita però il cartone animato che ho scelto di inserire qui; non si tratta infatti di una delle classiche scenette, bensì è una sorta di celebrazione di tutto quello che è Mozart proprio grazie a questo personaggio.

Il Mozart burlone, scherzoso e giocherellone che troviamo nei topolini che si radunano incantati dalla musica, negli uccellini che svolazzano infastidendo (in vari modi) l’esecutore, nei tecnici di palcoscenico che trasportano scale a scena aperta, nella seduzione della donnina che si anima dal pianoforte…

e nello stesso panchetto, che prende vita come le scope del film “Fantasia” di Disneyana memoria…

…una sorta di “opera buffa animata”.