Tag

,

mpesci-occhi2-pietro-barbera

Dopo questo andò Gesù oltre il mare di Galilea, tra naufragi chimici e chiazze di petrolio, e seguiva lui gente molta, anche se non paragonabile alle cifre del Giubileo.
Or salì al monte Gesù e lì sedette coi discepoli suoi, dodici.
Alzati dunque gli occhi Gesù, e visto che di molta gente veniva a Lui, disse a Filippo: – Onde compreremo di che sfamarli?
E Andrea acquistò da un venditore ambulante di sospette fattezze extracomunitarie cinque pani d’orzo e due pesci, ma la gente era tanta e Matteo disse che essi ne avrebbero avuto meno che un minuzzolo.
Li moltiplicherò in varie guise – disse Gesù
Per me pancarrè e salmone affumicato – disse Tommaso, che era di gusti lassi e raffinati.
Gesù non lo degnò di uno sguardo, giunse le mani invocando Santa Beatrice, la santa fotocopiatrice, prese i pani e i pesci e s’apprestava a moltiplicarli quando apparve a lui dinanzi un Arcisacerdote inquisitore, vestito di oro e porpora, e gli disse: – Nazareno, non osare donare, si comincia coi pani e i pesci e si finisce coi miscugli genetici, il sesso in vitro, Blade Runner e le bambole gonfiabili.
Pur non intendendo il linguaggio astruso e post-aramaico dell’Arcisacerdote, Gesù rispose:
Mi sembra importante che costoro mangino, lo faccio perciò a fin di bene.
Queste sono pratiche genetiche e stregonesche, l’unica moltiplicazione da noi consentita è quella delle rendite.
Nessun nuovo pane o pesce nascerà, perché tratterebbesi di spermateisfora, fecondazione eretica, a distanza e senza contatto.
E come la mettiamo con lo Spirito Santo? – disse alquanto arrabbiata Maria, madre del Nazareno, che da tempo covava quell’assillo.
Quello lo abbiamo arrestato ieri – disse l’Arcisacerdote ghignando
con l’imputazione di fecondazione artificiale, adulterio e rotta aerea non autorizzata.
Posso almeno predicare? – sbuffò Gesù.
Aspetti la troupe televisiva – disse l’Arcisacerdote – per chi vuole parlare, per poche migliaia di pezzenti?
Allora Gesù e gli apostoli se ne andarono e capirono che quello che stavano insegnando sarebbe rimasto nel cuore, nella coscienza e nelle azioni generose di molti, ma nell’animo di altri sarebbe diventato potere, intolleranza, razzismo e roghi.
Ma poiché Gesù era un bel caratterino, fece un miracolo ittico-eretico e in cielo misteriosamente apparvero una pagnottona toscana e una carpa di trenta chili, che precipitarono sulla testa dell’Arcisacerdote, facendone paté.
Questo non è riportato in alcuna scrittura, ma ve lo garantisco io, come è vero che sono l’arcivescodiavolo Fobio Azazello Stregatto Amelia Scopriti, amen.

Stefano Benni, da Dottor Niù, corsivi diabolici per tragedie evitabili